Home »

 

Se trovo un animale vagante e/o in difficoltà cosa faccio?

 

Il responsabile degli animali vaganti sul territorio è la pubblica amministrazione che agisce in base alla normativa vigente: Legge Regionale 43/1995, Legge Regionale 59/2009, Legge Regionale 37/2015 e regolamento di attuazione in applicazione della Legge Nazionale n. 281/1991 (Tutela degli Animali d’affezione e la Prevenzione del randagismo).

NB. In base alla Legge Regionale 37 del 2015 e regolamento di attuazione, i gatti che vivono in colonie feline o liberi, NON possono essere catturati, spostati o allontanati dal loro habitat, tranne che per motivi igienico-sanitari, o in caso di epidemie che mettono a repentaglio la salute dell’uomo e degli animali stessi.

In caso di rinvenimento di un animale (cane/gatto) vagante e/o in difficoltà occorre chiamare subito un organo della Polizia Giudiziaria poiché intervengano o attivino gli organi preposti alla cattura, trasporto e cura dello stesso.

NUMERI UTILI PER LA PROVINCIA DI PISA:

Polizia Municipale di Pisa       +39 050910811

Polizia Municipale di Pisa distaccamento litorale           +39 050311189

Comando Provinciale Carabinieri Pisa          +39 05097181

Polizia Stradale di Pisa           +39 050313921

USL NORDOVEST – PISA         +39 050954111

Chi porta un animale trovato presso uno Studio Veterinario, una Clinica Veterinaria o un Ospedale Veterinario    

NON procede correttamente. 

Il privato cittadino che si assume la responsabilità di riferire un cane/gatto vagante e/o in difficoltà presso l’Ospedale Didattico Veterinario (ODV) “M. Modenato” di San Piero a Grado, poiché diventa il detentore dal punto di vista giuridico dell’animale, DEVE sapere che:

  • il personale medico NON È AUTORIZZATO a ricoverare animali sani o in condizioni tali da non richiedere il ricovero, a giudizio insindacabile del medico veterinario dell’accettazione;
  • se rifiuta di compilare in ogni sua parte e firmare la scheda clinica di accettazione, il personale medico NON È AUTORIZZATO a prendersi carico dell’animale ferito;
  • la persona che richiede l’intervento veterinario di un animale, anche non di sua proprietà, si IMPEGNA A SOSTENERE TUTTI I COSTI relativi alla sua gestione sanitaria.